DAL 1964 SOSTENIAMO LE PERSONE CON DISABILITA' E LE LORO FAMIGLIE

DONA IL TUO 5×1000 AD ANFFAS MANTOVA , NON COSTA NULLA E SOSTIENE IL NOSTRO COSTANTE IMPEGNO A FAVORE DELLA FRAGILITA’ – C.F 93038540204

MANI5X1000

Come è noto, oggi il contribuente ha la possibilità di indicare nell’apposita “Scheda per la scelta della destinazione del 5 per mille dell’Irpef”, allegata al CUD, oppure nell’apposito spazio dei modelli 730 o UNICO, oltre al destinatario del tradizionale 8 per mille, anche il destinatario del 5 per mille. Per destinare ad Anffas Mantova il 5 per mille, è sufficiente firmare nell’apposito spazio e indicare il Codice Fiscale 93038540204

 

EROGAZIONI LIBERALI

Le donazioni possono essere effettuate utilizzando uno dei C/C bancari intestati ad ANFFAS ONLUS MANTOVA:

UNICREDIT BANCA
Codice IBAN: IT 48 P 02008 11510 000019517273

MONTE DEI PASCHI DI SIENA
Codice IBAN: IT 86 Q 01030 11509 000006953866

BANCA INTESA - SAN PAOLO
Codice IBAN: IT12M0306909606100000011271

BANCO POSTA
Codice IBAN: IT 57 E 07601 11500 000045277878

BENEFICI FISCALI PER EROGAZIONI LIBERALI A FAVORE DI ONLUS

EROGAZIONI LIBERALIPER UN PRIVATO

A decorrere dal 1° gennaio 2015, e per gli anni successivi, è stato disposto l’incremento ad € 30.000, dell’importo massimo per il quale spetta la detrazione IRPEF sulle erogazioni liberali in denaro effettuate a favore delle ONLUS, sul quale applicare l’aliquota attualmente prevista del 26%.
La disposizione prevede quindi un massimale di erogazione detraibile, vale a dire che l’importo su cui applicare la percentuale del 26%, non ecceda € 30.000, per una detrazione massima ottenibile di € 7.800.
In alternativa le erogazioni liberali effettuate dalle persone fisiche a favore delle ONLUS, possono essere dedotte dal reddito complessivo nel limite del 10% del reddito stesso dichiarato, con un massimo di € 70.000 annui.

PER UN'AZIENDA O UN ENTE SOGGETTO ALL'IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ – IRES

L’Azienda può dedurre nella dichiarazione dei redditi le erogazioni liberali (donazioni) a favore delle ONLUS fino al limite del 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque nella misura massima di € 70.000 (Rif. art. 14 del D.L. n. 35/05 conv. Legge n. 80/05);
oppure dedurre nella dichiarazione dei redditi le erogazioni liberali (donazioni) per un importo non superiore a 2.065,38 € o al 2% del reddito di impresa dichiarato (Rif.: art.100, comma 2, lett. H) D.P.R. n. 917/86 del Testo Unico delle Imposte.


Perché siano deducibili/detraibili le donazioni alle ONLUS devono essere effettuate secondo le seguenti tassative modalità di versamento: ai fini della detrazione dall’Irpef lorda ovvero della deduzione dal reddito complessivo Irpef/reddito di impresa IRES, è necessario che, quando l’erogazione avviene in denaro, si utilizzino la banca o la posta, o gli altri sistemi di pagamento di cui all’art. 23, D.Lgs. 9.7.1997, n. 241, ed ulteriori modalità che permettono all’Amministrazione finanziaria di operare efficaci controlli (carta di credito, carta di debito, bonifico bancario, assegno o conto corrente postale).
Per le erogazioni operate con carta di credito, è sufficiente conservare l’estratto conto della società che gestisce tale strumento di pagamento ed esibirlo su richiesta dell’Amministrazione finanziaria.
Quanto alle erogazioni liberali in natura, le stesse vanno considerate in base al loro valore normale (prezzo di mercato di beni della stessa specie o similari) e il donatore, in aggiunta alla documentazione attestante il valore normale (listini, tariffari, perizie), deve farsi rilasciare dal beneficiario una ricevuta che riporti la descrizione analitica e dettagliata dei beni erogati e l’indicazione dei relativi valori (Rif.: art. 15 comma 1 lettera i-bis) d.p.r. 917/86 modificato dal D.L. n. 35/05 conv. Legge n. 80/05).